18/05/2016

Ciclo "Vota il Webinar": il Ransomware


Condividi:

Il Ransomware sta creando costi notevoli per le aziende, e sta diventando la forma più diffusa di attacco informatico. I produttori di soluzioni di sicurezza sono unanimi nel prevedere una crescita esponenziale del fenomeno, che si sta già rivelando nei primi mesi del 2016 in tutta la sua gravità.

Il ransomware provoca il limitato accesso del dispositivo che infetta, richiedendo un riscatto (ransom in Inglese) da pagare per rimuovere la limitazione. Ad esempio alcune forme di ransomware bloccano il sistema e intimano l'utente a pagare per sbloccare il sistema, altri invece cifrano i file dell'utente (documenti, foto, ...) chiedendo di pagare per riportare i file cifrati in chiaro.

Il vettore di infezione è solitamente la posta elettronica, attraverso email ben congegnate tanto da apparire pertinenti con le comuni attività di una impresa: bollette, spedizioni o fatture. Ultimamente sono state rilevate varianti inquietanti di crypto-malware come il Jigsaw che si ispira alla serie horror Saw, che "gioca" con l'utente mostrando un countdown durante il quale viene cancellato un numero incrementale di file criptati se non si procede al pagamento.

Un punto importante è che anche pagando il riscatto e inserendo la chiave che sblocca i file, il computer può rimanere comunque infetto e potenzialmente alla mercé dei criminali che gestiscono il ransomware, quindi vale la pena investire su una "pulizia" vera e propria.

Se vuoi saperne di più e soprattutto vuoi attivare una strategia di protezione dei dati aziendali, puoi votare il Webinar "Le migliori armi disponibili oggi per difendersi dal Ransomware" all'interno dell' iniziativa "Vota il TUO Webinar", e avrai a disposizione un nostro esperto in un webinar dedicato per i dovuti approfondimenti e per rispondere alle tue domande. A presto!


<< Indietro